Tutta colpa dell’emotività: l’esordio in poesia della rocchese Adriana Miele

La data è sabato 2 luglio: esce nelle librerie italiane ‘Tutta colpa dell’emotività’, il primo libro di Adriana Miele, 36enne poetessa di Roccarainola (frazione Sasso) che vive e lavora a Torino.

Poesie senza fronzoli e sentimentalismi, Adriana Miele scandaglia a fondo l’animo umano, le fragilità delle emozioni e le difficoltà delle interazioni, dove le energie si canalizzano, si incrociano, si sovrappongono e divergono, dove somma e sottrazione sono in eterna sublime lotta.

“A te”

Opposto.
Come Capri e Sorrento.
Come la Sardegna e la Corsica.
Come l’Europa e l’America.
Come la Terra e il Cielo.
(…)
Tu sei a me Opposto. Tu sei a me Difronte

Edito dal gruppo Utterson, casa editrice Edizione Dialoghi, il libro raccoglie le poesie che Adriana ha scritto nel corso di cinque anni; è una raccolta che mette a confronto l’interiorità della scrittrice con i tempi tumultuosi ed incerti che caratterizzano la nostra contemporaneità. “Nonostante viva in un contesto culturale e lavorativo che fa della velocità la sua cifra più caratteristica, mi sono sempre presa del tempo per riflettere su me stessa, sul mio posto nel mondo e sul mio modo di vivere i sentimenti. Questo libro è un punto di partenza che mi sentivo in dovere di pubblicare nella speranza che possa essere di spunto per chi come me vuole tenere duro sul fronte dei sentimenti. Essere emotivi è un diritto che troppo spesso viene considerato un difetto, se non una colpa. Se è così, io mi sento colpevole”. ‘Tutta colpa dell’emotività sarà presentato dall’autrice in anteprima il 2 luglio presso la libreria Ca’libro in Cirié (Torino), per poi vederla il 12 luglio a Torino presso il Lab in via Mazzini e il 22 luglio a Napoli, presso Davinò (quartiere Bagnoli).

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online