domenica, Febbraio 25, 2024
spot_imgspot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Rapina a mano armata a due carabinieri davanti al bancomat: arrestati

Minacciandoli con una pistola hanno rubato soldi, cellulari, carte di credito. Ma le vittime, due carabinieri in licenza, hanno denunciato tutto e sono riusciti a fare arrestare i ladri. Oggi i carabinieri della tenenza di Casalnuovo di Napoli, con il supporto dei militari della Compagnia di Napoli Poggioreale, hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere a carico di due napoletani, rispettivamente di 45 e 37 anni, pregiudicati.

I due sono gravemente indiziati, a vario titolo, della rapina a mano armata perpetrata ai danni dei due militari che stavano prelevando contante da un Atm in via Grimaldi, a Casalnuovo di Napoli. Hanno una pistola al petto delle vittime, portandogli via il contante appena prelevato, i cellulari, le carte di credito prepagate e altri effetti personali.Con le carte di pagamento sottratte avrebbero poi effettuato rifornimento di carburante e alcune puntate in un centro scommesse. I carabinieri, coordinati dalla procura di Nola, hanno ricostruito il percorso dei rapinatori, acquisendo le immagini di videosorveglianza e comparando gli abiti immortalati dalle telecamere con quelli successivamente rinvenuti.

Grazie alla testimonianza delle vittime – due carabinieri in licenza – i militari sono stati poi in grado di identificare entrambi. Uno dei due malviventi è indagato anche per una tentata rapina in concorso con persona in corso di identificazione, commessa ai danni di un uomo in sosta nella sua auto. Avrebbe preteso da lui i suoi effetti personali ed in risposta al tentativo di difesa della vittima avrebbe reagito colpendo il vetro anteriore del veicolo con una mazza ferrata. E ancora per il 45enne, s’indaga per minacce commesse anche con l’uso di un’arma, ai danni di un fruttivendolo.

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com