La Urbani e i suoi “preti di frontiera” nel secondo appuntamento col Premio Cimitile

CIMITILE- Tredici testimonianze di sacerdoti che dedicano la loro esistenza agli ultimi per operare quella rivoluzione dal basso necessaria per un riequilibrio sociale: sono quelle riportate da Ilaria Urbani nel libro “La buona novella. Storie di preti di frontiera”, edito da Guida, con una prefazione di Roberto Saviano che sottolinea come dalla denuncia si possa arrivare al riscatto. La presentazione oggi, alle 18,30, alle Basiliche Paleocristiane nell’ambito del Premio Cimitile. Presente l’autrice, intervengono don Tonino Palmese, Ermanno Corsi, Franco Manganelli, Angelo Miele; coordina Carmela Maietta.

Print Friendly, PDF & Email