Un premio al merito (gastronomico) nolano, il “Ruperto da Nola” a Egizio e De Riggi

Vincenzo Egizio

Vincenzo Egizio

Maurizio De Riggi

Maurizio De Riggi

 

 

 

 

 

 

 

 

premiorupertoNOLA- Da quattro anni premia le eccellenze nolane in tema di cultura gastronomica. Chef apprezzati, scrittori, gourmet. Quanti profondono il loro impegno per diffondere la cultura della terra nolana, i suoi sapori, le mille sfaccettature della sua identità, è passato per il Premio “Ruperto da Nola”. Anche quest’anno la manifestazione promossa da Slow Food Agro nolano ha voluto insignire personalità di spicco del settore eno-gastronomico. I premiati di questa edizione sono Vincenzo Egizio, produttore di “papaccelle” nella sua azienda agricola a Brusciano; Maurizio De Riggi, chef del ristorante Markus di San Paolo Belsito; il giornalista ed esperto Luciano Pignataro e la cantautrice Agnese Ginocchio (per lei il premio Slow Life).

La cerimonia di premiazione si svolgerà venerdì 22 novembre alle 18 presso la Chiesa dei Santi Apostoli a Nola. Tra i presenti, il sindaco Geremia Biancardi, il presidente della Fondazione Hyria Nola Felice Scotti, il presidente della Pro loco Nola città d’arte Carmelo Martinez ed il fiduciario per Slow Food Agro nolano Angelo Petillo.

Gli interventi saranno affidati a Daniele Buttignol, Segretario nazionale Slow Food Italia; Gaetano Pascale, Presidente Slow Food Campania;
Marina Alaimo, Giornalista – collaboratrice Slow wine.

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online