Promozione, Il Nola sciupa il doppio vantaggio: arriva l’ennesimo pari

ORTA DI ATELLA – Ennesimo mezzo passo falso del Nola. Sul campo di una non certo irresistibile Ortese, i bianconeri dilapidano l’iniziale vantaggio di due reti e, alla fine, rischiano anche di ritrovarsi con in mano un pugno di mosche. Un pari davvero amarissimo, quello conquistato ad Orta di Atella, con i bruniani che, nonostante la quinta posizione oramai salda, vedono la seconda in classifica oramai a sette lunghezze. Uno svantaggio che, se dovesse aumentare fino a 10 punti, negherebbe al Nola di disputare i playoff (obiettivo minimo dichiarato dalla società ad inizio stagione).

PEGGIO DI COSI’…. Difficile, se non impossibile, trovare le parole per descrivere l’ennesima opaca prestazione del Nola. Se a San Vitaliano si era voluto vedere il bicchiere mezzo pieno, questa volta risulta davvero arduo trovare qualche elemento positivo al termine di una prestazione imbarazzante. Al cospetto di avversario nettamente inferiore (sotto l’aspetto tecnico) e dopo un discreto primo tempo, Di Biase e compagni si sono sciolti come neve al primo sole primaverile. Secondo tempo davvero inguardabile quello dei bianconeri, con la prima conclusione ospite che arriva al 92’ (e termina 10 metri a lato) e con un avversario (la cui trama di gioco era lanciare lungo per Castiello) che con il minimo sforzo ha messo alle corde i più quotati avversari. A fine gara la delusione sugli spalti è più che palpabile: in tanti non hanno nemmeno più la voce per contestare.

PRIMO TEMPO A SENSO UNICO. Nola attento e ordinato nella prima parte del match. Spirito non corre nessun rischio con l’Ortese che solo alla mezz’ora con una conclusione telefonata di Cassandro. Il Nola è micidiale in attacco con Esposito che, al 14′ concretizza con una bella conclusione di esterno una bella azione in velocità. I bianconeri legittimano il predominio al 34′ con Di Biase (ottimamente imbeccato da Di Pietro) che insacca tutto solo davanti a Giallaurito.

TRACOLLO NELLA RIPRESA. Dopo l’intervallo c’è un Nola trasformato rispetto alla prima frazione. L’Ortese prende fiducia con il passare dei minuti e al 56′ Castiello, scattato sul filo del fuorigioco, supera l’incolpevole Spirito. Il Nola non reagisce e, nonostante i cambi, subisce l’iniziativa costante dei padroni di casa che trovano il pari a dieci minuti dallo scadere con Castiello sugli sviluppi di un calcio piazzato. I bianconeri accusano il colpo, con il centrocampista Napolitano espulso per un intervento scorretto a palla lontana. E nel finale l’Ortese va vicinissima anche al meritato gol vittoria ancora con uno scatenato Castiello, con il direttore di gara che si inventa una inesistente posizione di off side graziando gli ospiti.

IL TABELLINO

ORTESE 2 – NOLA 2

ORTESE: Giallaurito 6, Busiello 6, Vanore sv (19′ Capasso 6), Auletta 6, Chianese 6.5, Lessa 6, Cassandro 6.5, Perrotta sv (12′ Armieri 6.5), Parrella 6, Castiello 8, Di Lauro 6. All. Valente

NOLA: Spirito 6, Principe 5.5, Di Girolamo 5.5, Alfieri 5.5, Zero 5.5, Serpico 5.5, Esposito 6 (58′ Porto 5.5), Napolitano 5.5, Di Biase 6, Conte 5.5 (85′ Trinchese sv), Di Pietro 5.5 (72′ De Stefano 5.5). All. Esposlito-Latella

ARBITRO: Palmieri di Avellino

RETI: 14′ Esposito, 34′ Di Biase, 56′ e 80′ Castiello

NOTE: Spettatori 300 circa di cui 200 provenienti da Nola. Ammoniti Esposito, Porto e Conte. Espulso Napolitano (N) all83′ per gioco scorretto. Recupero 3+3.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online