amnesia

Spaccio di amnesia, arresti nel Baianese

BAIANO- L’operazione si chiama “Mi manda ‘o Picone” dal soprannome di uno degli arrestati. In tutto sono tre i giovani finiti in cella, tutti del Baianese, altri due sono ai domiciliari e quattro hanno l’obbligo di firma. Secondo i carabinieri i 9 erano un gruppo imprenditoriale criminale specializzato nello spaccio di hashish, cocaina, marijuana e della pericolosa amnesia, droga chimica letale per il sistema nervoso. La principlale piazza di spaccio era la villa comunale di Baiano, ma altre erano parcheggi di esercizi commerciali e bar della zona. D’estate si spostavano a Gallipoli. Tra i clienti, molti giovani avellinesi che raggiungevano Baiano per acquistare la droga che i pusher compravano a Caivano, fortino della droga nel Napoletano.

 

 

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online