Napoli, pattuglia polizia salva “smemorato” in bici sull’autostrada A1

NAPOLI – In bici sull’autostrada. Una situazione pericolosa che poteva causare pericolosi incidenti. Ad evitare il peggio è stata una pattuglia del Reparto mobile della polizia di  Napoli che in quel momento percorreva l’autostrada A1 Napoli Roma nella stessa direzione del malcapitato, un pensionato 77enne in evidente stato confusionale. Gli agenti hanno subito notato la persona al volante della bicicletta da corsa con  abbigliamento  specifico da ciclista che pedalava, con un’andatura non lineare, tra la corsia di emergenza e la linea che separa la corsia dalle altre creando problemi alla corretta circolazione del traffico. Il rischio maggiore era dovuto anche al fatto che se il ciclista fosse stato superato da un mezzo pesante sarebbe stato attirato verso lo stesso dallo spostamento d’aria. Valutata in pochi secondi la pericolosità della situazione gli agenti si attivavano per mettere in sicurezza  l’uomo ed evitare un sicuro coinvolgimento, con possibili tamponamenti a catena, azionando i dispositivi visivi di emergenza e realizzando un cordone di sicurezza. La persona fermata in evidente stato confusionale di età avanzata, che non era in grado di spiegare la sua presenza in autostrada, veniva accompagnata in un posto sicuro per proseguire gli accertamenti. Gli operatori provvedevano ad instaurare un clima amichevole per ottenere qualche informazione utile dalla persona  e far calmare l’anziano signore. Con non poche difficoltà, lo stesso dichiarava di chiamarsi S. e consegnava il proprio telefonino consentendoci di chiamare l’ultimo numero in rubrica così da avvisare un parente che successivamente lo accompagnava a casa.

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online