lunedì, Aprile 22, 2024
spot_imgspot_img
spot_img

I PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

ARTICOLI CORRELATI

Napoli, esonerato Mazzarri: arriva Calzona, ct della Slovacchia

Francesco Calzona è il nuovo allenatore del Napoli. Ai microfoni di Sky il presidente De Laurentiis ha ufficializzato la sostituzione di Walter Mazzarri che a sua volta aveva rilevato Rudi Garcia. Mazzarri nel pomeriggio aveva diretto l’ultimo allenamento fissato nel primo pomeriggio di oggi, per poi ricevere la comunicazione dell’esonero. Calzona si lega al Napoli fino al termine della stagione e resterà nel contempo anche il ct della Slovacchia.

“Ora diamo a Calzona il benvenuto e cerchiamo di aiutarlo senza contrasti”. Così il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, intercettato in strada da Sky Sport, ha parlato dell’arrivo del nuovo allenatore del Napoli. L’allontanamento di Walter Mazzarri “è stato doloroso, ho esonerato un amico, disponibilissimo, ma ai tifosi dobbiamo dare qualcosa di più” ha aggiunto. Calzona, guiderà il primo allenamento domani. “Puntare su di lui è una scelta intelligente? Il tempo è galantuomo, lo vedremo”.

Prima di diventare ct a Bratislava, chiamato da Marek Hamsik, il tecnico calabrese classe ’68 è stato vice-allenatore di Maurizio Sarri, Eusebio Di Francesco e, dulcis in fundo, Luciano Spalletti. Partito dalla sua Vibo Valentia, Calzona si è tolto discrete soddisfazioni anche da calciatore, arrivando fino alla Serie B con la maglia dell’Arezzo. La sua specialità, dice chi ci ha lavorato insieme, e’ la costruzione della fase difensiva: la crescita e l’esplosione di Koulibaly a Napoli coincidono con il suo lavoro da vice. Calzona ha cominciato ad allenare nel 2004 alla Castiglionese, proseguendo nelle serie minori tra Umbria e Toscana. I primi tempi non sono da stipendi faraonici, e lui fa anche il rappresentante per la vendita di caffè, come ha raccontato in alcune interviste.

E’ in qualche modo la coincidenza fortunata, perche’ è in quel frangente che conosce Maurizio Sarri, al tempo promotore finanziario di una banca. Nel 2007, la svolta: Sarri lo chiama per affiancarlo nell’esperienza in B ad Avellino, che si interromperà per divergenze con la proprietà dell’epoca. Resta però il legame forte con l’attuale tecnico della Lazio,che prosegue anche ad Empoli e si consoliderà proprio a Napoli, alla corte di De Laurentiis. Calzona segue per un breve periodo Di Francesco al Cagliari, per poi entrare a far parte dello staff tecnico di Luciano Spalletti, nel suo primo anno al Napoli.

Ma il 2022 e’ l’anno dell’occasione personale: la Federcalcio slovacca sceglie Francesco Calzona come nuovo ct della nazionale maggiore, il cui leader per anni e’ stato Marek Hamsik. Ed è proprio l’ex capitano del Napoli ad alzare il telefono per convincere il 55enne calabrese ad allenare in Slovacchia, come raccontato dallo stesso Calzona: un’occasione che capita una volta nella vita, e che lui prende al volo con risultati ottimi. La Slovacchia si qualifica a Euro 2024 come seconda di un girone dominato dal Portogallo, battendo la Bosnia e l’Islanda rivelazione degli ultimi anni. Il tutto con il suo 4-3-3 in stile Spalletti, più verticale della fitta trama alla Sarri. Ma la ‘scuola’ è quella, targata Napoli. (fonte Ansa)

Print Friendly, PDF & Email

I PIÙ POPOLARI

This site is protected by wp-copyrightpro.com