Ventunenne nolano “in fuga” per 30 km coi carabinieri alle calcagna, arrestato per truffa

NOLA-  Un 21enne originario di Nola, ma residente a Noto, e’ stato arrestato questa mattina dai carabinieri del Nucleo radiomobile di Piacenza e dai colleghi della Compagnia di Stradella (Pavia) per resistenza a pubblico ufficiale: il giovane, alla guida di una potente Bmw, ha infatti ingaggiato un lungo – circa 30 chilometri – e spericolato inseguimento a tutta velocita’ iniziato ad Arena Po (Pavia) e terminato alla periferia di Piacenza, dove si e’ dovuto fermare dopo lo scoppio di uno dei pneumatici anteriori. Il 21enne ha cercato anche di fuggire a piedi in un parco pubblico di Piacenza ma e’ stato raggiunto e ammanettato. I carabinieri avevano ricevuto nella mattinata la segnalazione della sua auto,  che era coinvolta in una truffa ai danni di un anziano di Arena Po con la classica tecnica dello specchietto rotto. Il raggiro pero’ non era andato a buon fine e la vittima aveva segnalato al 112 l’auto del truffatore, che e’ stata poi intercettata dai carabinieri. Alla vista dei miliari pero’ la Bmw ha iniziato a scappare a tutta velocita’ e con manovre pericolose verso Piacenza. Il 21enne, gia’ noto alle forze dell’ordine, verra’ processato domattina per direttissima, ed e’ stato indagato anche per tentata truffa. (ANSA).

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online