Ladri del nostro tempo….usciamo dagli schemi e riscopriamo una nuova dimensione

Tommaso Palo

di Tommaso Palo*

Siamo sempre più catturati in una rete ingarbugliata di problemi, affanni ed impegni quotidiani, siamo diventati ladri del nostro tempo non più capaci di rompere gli schemi e riappropriarci della nostra natura umana. Ci lamentiamo che il problema della nostra vita sedentaria è colpa di qualcun altro che in qualche maniera limita i nostri spazi o li cancella. Il nostro tempo libero è diventato tempo occupato da false scuse per evitare di creare una vita attiva. “Non ho il tempo per…” Si finisce in un vortice di sensazioni che spingono la mente a convincersi che se si dedica del tempo per sè e per la propria salute, quel tempo è sprecato.  A mio avviso si spreca del tempo ogni qualvolta il tempo viene vissuto con frustrazione e con il non senso di appagamento.

Come si può uscire dal vortice che ci porta a vivere il tempo in maniera non personale?

Ho provato sulla mia pelle come si fa ad uscire da uno schema una volta che ci si resta ingabbiati. L’unico modo per venirne fuori, secondo il mio parere, è quello di provare per qualche minuto qualcosa che non si è mai fatto prima, registrandone le sensazioni positive e perchè no anche quelle negative. Proviamo ad indossare un paio di scarpe da ginnastica vestiamoci leggeri e lasciamo dietro la porta per qualche minuto, tutto quello che è la nostra esistenza quotidiana e camminiamo, meglio se in un parco pieno di verde o in campagna o in montagna. Freghiamocene e con un po’ di sano egoismo, viviamo 30 minuti intensamente, convincendoci che se manchiamo un po’ da casa, il nostro mondo continuerà il suo corso. Se continui a ripeterti frasi del genere: “Come faccio per…”, “E al mio rientro chi ci pensa?…”, “I bambini a chi li lascio? Ricordati volere è potere basta organizzarsi. Invece di continuare a leggere questo articolo è arrivata l’ora di vivere in modo differente il tuo tempo. Organizzati, esci di casa e scopri che esiste una dimensione del tempo ben diversa da quella a cui sei abituato.

Buon divertimento.

 

*skyrunner, atleta Berg Team

Print Friendly, PDF & Email



Utenti online