No Banner to display

Fitwalking, l’arte di camminare per sport: i consigli per farlo al meglio

di Tommaso Palo *

Camminare è un gesto semplice e se fatto con tecnica osservando una corretta meccanica del movimento diventa arte e forma sportiva.
La camminata si differenzia dalla corsa, non necessariamente per la velocità, (ci sono persone che riescono ad essere più veloci camminando di altre che corrono) ma per la tipologia di passo. La camminata prevede una serie di passi alternati in cui si mantiene il contatto col terreno con almeno un piede, la corsa, a parità anche di velocità prevede una serie di balzi in cui si perde il contatto con il terreno durante la fase detta “di volo”.
Camminare ci permette di spostarci quotidianamente, camminiamo in casa, in ufficio, per strada, per andare alla fermata dell’autobus o alla stazione, per incontrarci con gli amici in centro o per fare shopping. Nelle attività indicate il gesto della camminata è lo stesso ma attenzione, camminare per fare shopping o per andare alla fermata dell’autobus o azioni simili fa si bene perchè attiva la muscolatura, il cuore ma non è fare sport in quanto manca la componente di allontanamento dai gesti quotidiani e il concentrarsi sulla mente, sul fisico e sul gesto.

Vediamo pima di tutto cosa si intende per Sport.
Il termine Sport,deriva dalla parola antica francese desport che assume il significato di divertimento; a sua volta tale parola deriva dal latino deportare, cioè portarsi lontano che stava a significare anche uscire dalle porte della città per svolgere attività fisiche, oggi significa allontanarsi per un pò dal quotidiano, dalla vita lavorativa, dai problemi della vita per svolgere attività che fanno bene alla mente e al fisico esercitandole costantemente al fine di migliorare.

Camminare per fare shopping non è sport, è vero è un’attività di svago è divertente per alcuni ma manca la concentrazione mentale sul gesto della camminata, non vi è cura della tecnica del gesto atletico, non vi è miglioramento dal punto di vista fisico prestativo.

Come si chiama lo sport che si pratica camminando?
In italiano si può definire come camminata sportiva per gli amanti dei termini aglosassoni: Fitwalking, letteralmente traducibile in italiano con camminare per il benessere.

Cosa serve per praticae il fitwalking?
Tutto il corpo.

Otto sono le macro aree muscolari del corpo sui quali concentrarsi: i piedi, le gambe, le anche, il tronco, le braccia, le spalle, il collo e la testa.

I piedi ricoprono la parte più importante della camminata in quanto il loro utilizzo influenza le altre sette macro aree muscolari. I piedi forniscono il giusto contatto con il terreno e devono assicurare la fase di passaggio verso la spinta successiva. Il movimento deve essere fluido e prevedere in fase di contatto che si entri al suolo con il tallone poi si appoggi tutta la pianta del piede per poi fluire in spinta effettuando la rotazione in avanti facendo perno sulle dita.

Il movimento delle gambe deve essere energico, quindi bisogna sentire il lavoro dei muscoli e con esse si assicura il sostegno del corpo in tutta la fase di rullaggio del piede.

Il bacino assicura l’armonia del gesto e permette al passo di essere fluido e di esprimere la velocità.

Il tronco riveste una funzione di efficacia del gesto, deve trovarsi in asse con le gambe ne troppo arrestrato rispetto al bacino (pena perdita di velocità) ne troppo avanzato in quanto il gesto sarebbe poco elegante e fluido

Le braccia in sincronia alternata con le gambe assicurano il giusto impulso alla camminata. Le braccia devono essere piegate a circa 90 gradi al gomito. Esse devono ruotare rispetto ai fianchi in avanti e all’indietro descrivendo un ampio arco.

Le spalle aiutano il movimento delle braccia e devono cadere morbidamente verso il basso, non bisogna piegarle in avanti o essere eccessivamente rigide all’indietro.

La testa ed il collo lavorano in sinergia affinchè la postura sia ottimale. La testa va mantenuta dritta e non rigida e non deve cedere in avanti.

Dove camminare?

Ideale sarebbe lontano dalla città, in un bosco, su sterrato e perchè no con salite e discese. 
Scegliere una strada poco trafficata (respirare i gas di scarico annullano i benefici che comporta l’attività sportiva)
Un parco cittadino potrebbe essere l’ideale perchè la presenza di alberi mitiga il problema dell’inquinamento automobilistico

Buon divertimento e buon fitwalking!

 

*skyrunner e atleta Berg Team


No Banner to display








Utenti online

This site is protected by wp-copyrightpro.com